Il Castello di Sammezzano

Il Castello di Sammezzano, circondato da un ampio parco, si trova nell’omonima località nei pressi di Leccio, nel comune di Reggello in provincia di Firenze.

L’edificio principale è una costruzione eclettica con prevalenza di stile orientalista, effetto della ristrutturazione ottocentesca di una grande fattoria edificata nel 1605 per volere della famiglia Ximenes D’Aragona.

Successivamente passò in eredità a Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona che lo riprogettò tra il 1853 e il 1889. In circa quaranta anni il marchese progettò, finanziò e fece realizzare il parco e il castello di Sammezzano, il più importante esempio di architettura orientalista in Italia. Tutti i mattoni, gli stucchi, le piastrelle furono realizzati in loco da mano d’opera locale adeguatamente istruita.

Sull’onda della corrente culturale definita “Orientalismo” che si diffuse in tutta Europa dall’inizio dell’Ottocento e che vide in Firenze uno dei principali centri, Ferdinando iniziò a modificare la struttura esistente e realizzare nuove sale: la Sala d’ingresso nel 1853, nel 1862 il Corridoio delle Stalattiti, la Sala da Ballo nel 1867 fino alla Torre centrale che riporta scolpita la data del 1889.

Nonostante la vendita all’asta del 1999 e alcuni urgenti lavori di restauro, è in stato di abbandono. Nell’ottobre 2015 il castello è stato nuovamente messo all’asta a causa dei problemi di liquidità della società italo-inglese che lo acquistò nel 1999; questa, con base di 20 milioni di euro, è andata deserta. Purtroppo questo capolavoro rischia il decadimento.

l castello è stato ambientazione d’interni per diversi film:

Una scena del film “L’ultimo Harem”

Finalmente… le mille e una notte di Antonio Margheriti;
Il fiore delle Mille e una notte di Pier Paolo Pasolini;
Sono un fenomeno paranormale di Alberto Sordi;
Giorni felici a Clichy di Claude Chabrol;
Il racconto dei racconti – Tale of Tales, diretto da Matteo Garrone e interpretato da Vincent Cassel e Salma Hayek;

Una scena del film “Il racconto dei racconti”


la fiction tv L’Oriana, diretta da Marco Turco e interpretata da Vittoria Puccini.

Inoltre, all’interno del castello sono stati girati tre videoclip musicali: Fiordaliso e Pupo in La vita è molto di più;
Mietta e Amedeo Minghi in Vattene amore;
Ora o mai più (le cose cambiano) di Dolcenera.

Dove trovarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *